Spaghetti con le vongole al mare di Vincenzo Buonassisi

Anni fa trovai nel Piccolo codice della pasta di Vincenzo Buonassisi questa simpatica ricetta:
Gli spaghetti con le vongole al mare

Ricetta che, come spiega Buonassisi, delle vongole richiama solo il sapore perché, d'altro canto, di vongole non v'è traccia: son rimaste infatti al mare!

Era un piatto che m'incuriosiva molto; lo provai e... da allora fa parte integrante delle mie proposte per la tavola.
Specie quando c'è da mettere in tavola un piatto semplice ma saporito all'ultimo momento.
 

Credo che il nome originale di questo piatto sia
Spaghetti con le vongole fujute a’mmare

Ne esistono diverse versioni. Quella che segue è per l'appunto quella descritta da Buonassisi.

Spaghetti con le vongole al mare

500 gr di spaghetti, 100 gr di burro, sei filetti di acciughe salate, 60 gr di olio di oliva, due spicchi d’aglio, 200 gr di pomodori, prezzemolo, sale e pepe.
Ammorbidite il burro, pulite, dissalate, tritate finemente i filetti di acciughe e mescolate il burro ammorbidito con le acciughe tritate in modo da ottenete un composto omogeneo che si può conservare a lungo in frigorifero, fino al momento di preparare la pasta. Venuto questo momento scaldate l’olio con gli spicchi di aglio schiacciati e quando l’aglio imbiondisce mettete dentro la polpa dei pomodori passati oppure i pelati che schiaccerete sul fondo del tegame. Lasciate cuocere qualche minuto in modo che la salsa arrivi al punto giusto e aggiustate di sale e di pepe.
Togliete dal fuoco e aggiungete una bella manciata di prezzemolo tritato. Intanto gli spaghetti staranno cuocendo. Operazione finale: disponete sul fondo della zuppiera il composto di burro e acciughe, versate sopra gli spaghetti cotti al dente in abbondante acqua salata, mescolate, versate sopra la salsa di pomodoro e mescolate ancora.

(da: Il piccolo codice della pasta, Vincenzo Buonassisi, BUR, Milano, 1973)

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna