Gazpacho, al frullatore

Il gazpacho

Sicuramente la ricetta originale di questo piatto non prevedeva il frullatore... le diverse verdure venivano tritate finissime e poi mescolate coi pomodori, l'olio, l'aceto e le spezie. E i contadini che si portavano il gazpacho al lavoro nei campi non usavano un frigorifero per raffreddarlo ma un semplice orcio di creta, che fra l'altro funziona alla perfezione: provare per credere!
Però, oggi in casa, il frullatore può essere veramente di grande aiuto. Il mio gazpacho, io lo preparo così: a me piace e i miei vicini, se sanno che l'ho preparato, passano sempre a vedere se ne siano avanzate un paio di porzioni!

Ingredienti:

Gazpacho:

 

 

pomodori da salsa passati

gr

500

cipolla rossa

gr

100

cetriolo, spellato, senza semi

pz

1

aglio

spicchi

2

peperone

pz

1

mollica pane bagnata 

aceto

CT

1 o 2

olio EVO

cc

50

paprika dolce (facoltativa)

QB

sale e pepe

peperoncino (facoltativo)

finocchiella (facoltativa)

Decorazione:

dadolini pane crostini

dadolini verdure

uovo sodo

<

Preparazione:

Sbollentare e spellare i pomodori, sbucciare, tagliare in quarti e privare dei semi il cetriolo, pulire e tagliare a pezzettoni il resto della verdura.

Mettere nel frullatore le verdure esclusi aglio e pomodori e frullare con una piccola quantità d'olio e d'aceto. Appena ben frullato e omogeneo aggiungere l'aglio a pezzetti, i pomodori, frullare ancora e aggiungere sale, pepe, paprika dolce e mollica di pane appena bagnata, assaggiare e aggiustare di sale, olio e aceto secondo il gusto.

Tenere in frigo (qui ho messo il bicchierone del frullatore direttamente nel frigo a pozzetto per le bevande...) un paio d'ore…

… e poi servire mettendo in tavola delle ciotoline con crostini di pane saltati con olio e altre con dadolini di peperoni, cetriolo, uovo sodo e quant'altro possa far piacere!

Per esempio io avevo dei fagiolini solo bolliti e non ancora conditi e ne ho pure messi un po', fatti a tocchettini!

Si tratta di una preparazione abbastanza piccante e dal sapore pungente per la presenza di spezie, aceto e cipolle rosse. Ma passato il primo momento, quando fa veramente caldo, è molto rinfrescante e rigenerante per il corpo!

SUGGERIMENTI:

  • Cetriolo: se per qualcuno il cetriolo fosse poco digeribile, lo si può addolcire tenendo i quarti privati dei semi con del sale per una trentina di minuti. Sciacquare poi bene e utilizzare con gli altri ingredienti.
  • Mollica di pane: volendo si può usare, al posto della mollica di pane, anche del pangrattato o direttamente del pane raffermo ammollato in acqua e strizzato bene; io in casa ho sempre una scorta di pane raffermo da usare per preparare i canederli, il pangrattato e qualunque altro piatto in cui serva pane vecchio ammollato in acqua o latte!
  • Pomodori: se proprio non si avessero sotto mano dei bei pomodori da salsa, si può rimediare, piuttosto che fare a meno del gazpacho, con dei bei pelati o della passata...
  • Acqua ghiacciata: se al momento di andare in tavola il gazpacho risultasse troppo denso allungarlo con acqua ghiacciata ed eventualmente un po' d'aceto.
  • Verdure: preparando le verdure, tenerne da parte, per ognuna, un pezzetto per la preparazione dei dadolini di guarnitura.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna