I dolmadakia (ντολμαδάκια)
Involtini di foglia di vite ripieni

Dolmadakia (ντολμαδάκια) 

Chi è stato in Grecia non può non aver provato i dolmadakia (ντολμαδάκια), quegli involtini di vite ripieni di riso che vengono serviti, accompagnati da tzatziki come antipasti o spuntini.

Prepararli a casa non è difficile, basta un po’ di pazienza:
io li preparo così.

Leggi il resto della ricetta…

Di ricette di foglie, che siano di vite, verza o cavolo, ne esistono in tutte le tradizioni di cucina, come per esempio le sarmale rumene o i gołąbki polacchi.

E pure nella nostra cucina si trovano diversi esempi di questo tipo, come questi involtini di verza che prepara una mia amica;
e gli esempi non finirebbero qui, ad aver tempo e spazio per inserirli tutti.

Ma torniamo alla cucina greca e a questi involtini.

Ora cominciamo a prepararli!

Ingredienti:

foglie di vite in salamoia QB
ripieno per dolmadakia QB
vino bianco per la cottura
patate a fette, per la cottura

Come si può vedere, non serve molto!

E, per la preparazione del ripieno, rimando alla ricetta dei due ripieni più tipici, indicati qui di seguito:

ripieno con riso crudo

ripieno con riso semicotto

Preparazione:

Annunci Google

<

Preparare la farcitura che si preferisce fra quelle indicate:
in questa preparazione viene usata quella con riso crudo.
Non lesinate col sale nella preparazione della farcia: cuocendo i dolmadakia in abbondante liquido, molto del sale finirà disperso.

In un contenitore o sul piano di lavoro disporre, ben distese, le foglie di vite in salamoia
(si trovano abitualmente in commercio in scatola o sottovuoto ma, volendo, si possono anche preparare al momento, avendo delle foglie di vite fresche a disposizione:
basta passarle per un paio di minuti in acqua bollente salata per ammorbidirle e usarle subito
).

A questo punto prelevare la prima foglia e disporvi sopra un cucchiaio di ripieno.
(io lo faccio in un piatto per non spargere ripieno ovunque…)

Ripiegare l’estremità della foglia sopra la farcia di riso e chiuderne i lati coi bordi della foglia.

Ora arrotolare il tutto fino a ottenere una specie di sigaro.

Disporre gli involtini così ottenuti, via via che li si prepara, in una pentola col fondo coperto da fette di patata o dalle foglie di vite rotte o troppo piccole per essere usate
(in questo modo non si rischierà che si incollino al fondo della pentola durante la cottura).

Coprire il tutto con vino bianco, disporvi sopra un piatto con un peso  per tenere tutto compatto per evitare che gli involtini si aprano in cottura (per esempio una pentola piena d’acqua), portare a ebollizione e far cuocere per circa un’ora.

A questo punto i nostri dolmadakia son pronti:
potranno essere serviti caldi, riscaldati (anche al microonde) o freddi e accompagnati dal loro liquido di cottura ristretto e insaporito con del succo di limone o, meglio, da una bella ciotola di tzatziki appena fatto!

Buon appetito

SUGGERIMENTI E NOTE:

Annunci Google

<

Oltre alla cottura indicata qui sopra, si può optare per la cottura in forno in una teglia utilizzando eventualmente il ripieno con riso semicotto. La procedura di preparazione è la stessa indicata per i fiori di zucca ripieni.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna