Ciambelline al forno, un’alternativa al fritto!

Donuts, ciambelline al forno

Lo ammetto: sono goloso!
E ciambelle, frittelle e bomboloni mi attirano sempre tanto.

Nella stagione fredda però, per quanto buono sia l’aspiratore della cucina, non mi va di friggere in casa (nella bella stagione friggo in veranda…) e ho dovuto quindi trovare una soluzione alla mia voglia di ciambelle:
le ciambelline al forno!

Forse mancherà quel gusto di fritto ma, posso garantire, sono ugualmente ottime;
come sempre questo giudizio è confermato dai bambini dei miei diversi vicini.

Anche questa, come gran parte delle ricette che propongo, è di semplice realizzazione, specie se si ha un’impastatrice.

Ci vuole solo un po’ di pazienza per i tempi di lievitazione; ma il risultato è assicurato!

Ingredienti (per ca. 20 ciambelle da Ø cm 7):

uovo pz. 1
zucchero semolato g 120
vaniglia presa 1
latte cc 230
sale presa ½
farina 00 g 225
farina manitoba (D: 550, A: W700) g 225
cannella presa 2
lievito di birra (fresco) g 10
burro ben ammorbidito g 120
farina per la spianatoia QB.
olio di semi per la ciotola QB.

 

Preparazione:

Annunci Google

<

 

Cominciare sbattendo nella ciotola dell’impastatrice l’uovo a temperatura ambiente insieme allo zucchero.
Appena ottenuta una crema omogenea aggiungere il latte, il sale e la vaniglia.

Mescolare insieme e setacciare i due tipi di farina e unirne una prima metà all’impasto insieme al lievito sbriciolato con le dita e alla cannella.

Continuare a mescolare aggiungendo via via i pezzetti di burro fino a incorporarli completamente.

Aggiungere a poco a poco, continuando a impastare, il resto della farina setacciata.

Quindi trasferirlo sul piano di lavoro ben infarinato…

… e impastare con le mani fino a ottenere un impasto morbido e uniforme.

Trasferirlo in una ciotola unta con poco olio di semi, coprirlo e lasciarlo lievitare per un’ora almeno;
dovrebbe più o meno raddoppiare di volume.

Prendere l’impasto lievitato, trasferirlo sul piano di lavoro (sempre infarinato) e, prima con le mani e poi col mattarello, distenderlo a uno spessore di un centimetro:
degli spessori da pasticceria torneranno molto comodi!

Cominciare a ricavare dei dischi di circa sette centimetri utilizzando un anello coppapasta (se lo si ha, altrimenti una tazza!)…

… e successivamente forarli con un anello più piccolo (oppure un bicchierino).

Disporre le ciambelle su dii una placca coperta di carta forno e lasciarle nuovamente lievitare, coperte, da mezz’ora a un’ora:
riprenderanno a crescere fino a raddoppiare nuovamente di volume.

A questo punto le ciambelline son pronte per essere infornate nel forno (statico) precedentemente già portato a 180°C
(a seconda del forno, anche 190°).
Saranno pronte per essere sfornate in circa 15’.

Cospargerle di zucchero a velo, lasciarle appena raffreddare.

Possono essere addentate anche quando sono ancora tiepide.

Buona merenda!

SUGGERIMENTI E NOTE:

Annunci Google

<

 

  • print pdf Ricetta, solo testo: da stampare o scaricare.
  • In alternativa allo zucchero a velo si può utilizzare una semplice glassa di zucchero a velo e succo di limone cosparsa poi di zuccherini colorati
  • Oppure una glassa al cioccolato…
  • E per chi ha proprio nostalgia di quel certo gusto di fritto, ecco una soluzione golosa:
    sciogliere poco burro in un pentolino e usarlo per spennellare le ciambelline; quindi rotolarle in un piatto con dentro una buona quantità di zucchero semolato.
  • Se dovessero avanzare delle ciambelline, non è il caso di disperarsi:
    possono essere tranquillamente surgelate in un sacchettino apposito ben sigillato e rinvenute in forno (160°, ventilato) qualche giorno dopo!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna