La pizza nel forno di casa,
quasi come in pizzeria!

La pizza nel forno di casa,!

Una bella pizza la si può preparare anche a casa; e con ottimi risultati!

E direttamente nel forno di casa.

Basteranno un paio di semplici accorgimenti:
vediamo insieme quali...

Certo sarebbe bello avere un vero forno da pizza (in realtà io ne ho uno: ma me l'hanno regalato!);
ma bisognerebbe avere anche lo spazio per metterlo...

Quindi, dovendo arrangiarci con il forno che usiamo tutti i giorni, ci procureremo due semplici accessori:

una pala per la pizza (o un foglio di compensato abbastanza spesso con attaccato un manico)

un piano in refrattario per forni domestici (oramai in commercio e su internet se ne trovano di diversi tipi)

A questo aggiungeremo il forno di casa, elettrico e abbastanza recente (il mio ha dieci anni).

E ora iniziamo a cucinare!

Preparazione:

Annunci Google

<

Almeno mezz'ora prima di cominciare a infornare le pizze, posizionare il piano in refrattario a metà forno e scaldare alla temperatura massima (il piano si deve scaldare bene); molti forni, oggi, hanno anche una funzione pizza che permette di scaldarli, in fase iniziale, ad una temperatura superiore a quella di normale utilizzo.

Intanto prepariamo gli ingredienti che utilizziamo abitualmente per le nostre pizze:

  • impasto lievitato (da preparare in precedenza)
  • pomodoro
  • mozzarella
  • e quant'altro possa farci piacere...

una piccola precisazione: io in genere preparo i miei impasti con le farine che preferisco; ma vedo che mio nipote (in Italia) utilizza con successo uno di quegli impasti lievitati pronti che si trovano al supermercato in sacchetti da un chilo; e ha sempre amici che si trovano da lui per una pizzata in compagnia!
Regolatevi come preferite

Stendiamo l'impasto abbastanza sottile (due etti di impasto dovrebbero permettere un diametro di quasi una trentina di centimetri) e guarniamolo a piacimento;
senza mai esagerare, mi raccomando!

Qui, per le foto, mi sono limitato al minimo essenziale.

Facciamo scivolare la pizza su di una pala appena infarinata e da lì lasciamola scivolare delicatamente sul piano in refrattario.

Chiudere il forno e lasciar cuocere (a seconda del forno, del tipo di impasto e dello spessore) dai tre ai cinque minuti.

Qui, nelle foto, la mia pizza dopo tre minuti.

Dopo nemmeno un altro minuto la mia pizza è pronta!

E ora, in tavola!

Buon appetito

SUGGERIMENTI E NOTE:

Annunci Google

<
  • A ogni pizza io faccio ripartire la funzione pizza del forno: da me si disinserisce da sola a temperatura raggiunta; ma intanto la cottura è avvenuta a resistenza accesa...
  • Durante la cottura (vale per tutti i lievitati) evitare la funzione cottura ventilata.
  • Per i più esigenti esistono dei fornetti da pizza che garantiscono dei risultati inaspettati: cliccare per un esempio
  • E per i malati di pizzite acuta come me, ecco un forno da pizza per la casa: cliccare qui.
    Il filmato non è molto bello ma... preparavo la pizza e intanto filmavo!
    La prossima volta cercherò qualcuno che filmi!
  • Articoli correlati: Pizze e altro

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna