Pasta con alici, pangrattato e datterini

 Pasta con alici, pangrattato e datterini

Ci sono ricette che amo definire democratiche... piatti dove le proporzioni e alcuni ingredienti, escluso il principale, possono essere modificati, in contenuti e in quantità!

Fra questi, indiscutibilmente si può includere la pasta con la mollica o il pangrattato.

Qui la propongo con le alici e tanti aromi; nonché un tocco di piccante!

Chiaramente sui manuali di cucina troveremo, codificate, alcune ricette regionali molto, molto buone!
Ma ancora non ho sentito, come per altre ricette codificate in tempi recenti, di gente che si insulta e si scanna in nome della presunta purezza ed esclusività di una preparazione...

Qui si possono sostituire le alici con delle belle acciughe sottosale; o magari con dello sgombro sott'olio.
Modificare la speziatura con un bel mazzetto di finocchiella (ce l'ho in giardino) ed eliminare l'aglio e il peperoncino.

E, perché no, utilizzare altri tipi di pomodorino, tipo i cherry o i pachino;
come farne a meno del tutto!

E ora, prego, seguitemi in questa mia proposta: magari la prossima volta ve la propongo in un'altra veste!

Ingredienti, per persona:

pasta (spaghetti, p.e.)  g  70
alici sott'olio  g  100
capperi  CT
½
peperoncino  pz  1
aglio  spicchio  1
timo  mazzetto  1
cipolla piccola  pz  1
datterini  pz  8
pane secco  g  20
pepe (facoltativo)  Ad Lib
olio EVO  QB

Preparazione:

Annunci Google

<

Visto che dal momento in cui si butta la pasta i minuti a disposizione son pochi, conviene assicurarsi che tutti gli altri ingredienti siano pronti:
cominciare quindi a tagliare a spicchi i pomodori datterini e la cipolla a pezzettoni;
tenerli da parte insieme alle alici divise in due o tre parti.

Mettere in un mixer il pane secco a pezzi insieme all'aglio a pezzettini (o spremuto), i capperi e le varie spezie.
Volendo aggiungere anche una bella macinata di pepe.

Importante: non aggiungere sale: tutti questi ingredienti son salati di per sé, l'unico sale ammesso, e dovuto, è quello per l'acqua della pasta!

Appena tutto è ben macinato, scaldare dell'olio in una padella grande (servirà anche per cucinare il resto del condimento e infine per farvi saltare e insaporire la pasta) e rosolare questo misto di pangrattato fino a quando non comincerà ad abbrustolirsi leggermente sprigionando l'aroma degli altri ingredienti.

Trasferirlo in una ciotola e pulire sommariamente la padella.

Buttare la pasta in acqua bollente salata e contemporaneamente rosolare i pezzettoni di cipolla in padella con poco olio.

Appena comincia ad appassire aggiungere anche le alici.

Poco prima di scolare la pasta versare in padella gli spicchi di pomodorini e continuare a mescolare, ora a fuoco vivace.

Aggiungere la pasta appena scolata piuttosto al dente e fare insaporire in padella per un minuto.

Completare con il misto il misto di pangrattato rosolato e proseguire la cottura per un altro minuto fin quando tutti i sapori siano ben amalgamati.

Servire direttamente dalla padella accompagnando a piacimento con un filo d'olio d'oliva a crudo nei piatti.

Buon appetito

SUGGERIMENTI E NOTE:

Annunci Google

<
  • print pdf Ricetta, solo testo: da stampare o scaricare.
  • Ribadisco: agli ingredienti non va aggiunto il sale. Al massimo si metterà un macinasale in tavola.
  • Il peperoncino a me piace molto e amo il gusto piccante: ognuno lo dosi però secondo il proprio gusto (o dei suoi commensali).

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna