Spaghetti con le cozze

 Spaghetti con le cozze

Le cozze son sempre buone, in qualunque modo sian preparate, alla marinara, in impepata, in salsa o al gratin e... non potrebbero mancare, servite in una bella spaghettata!

Preparate in modo essenziale e senza troppi condimenti: aglio, prezzemolo e olio d'oliva bastano e permettono di farne risaltare in pieno il sapore;
magari con qualche dadolino di pomodoro, aggiunto all'ultimo momento, per dar un aspetto ancor più solare a questo piatto.

Oggi come oggi, in genere, le cozze arrivano già pulite sui banchi della pescheria ma conviene sempre pulirle un'ultima volta a scanso di sabbia o impurità, specie sui gusci.

In questo mio articoletto precedente ho descritto passo passo come pulirle.

Cosa dire, di questi spaghetti?
Come quelli con le vongole sono uno dei primi di mare più conosciuti della cucina italiana e in particolare napoletana.

Gli ingredienti necessari sono pochissimi e li troviamo qui di seguito; attenzione al sale, va usato nella fase di pulizia e poi basta:
le cozze vengono dal mare e son già salate di per sé!

E ora, cominciamo!

Ingredienti, a persona:

cozze g 350
spaghetti ( o linguine) g 80
aglio spicchio 1
prezzemolo ciuffetto 1
olio EVO QB.
sale (per la pulizia) QB.
vino bianco (facoltativo) CT. ½
pomodori freschi Ad Lib

 

Preparazione:

Annunci Google

<

 

Per prima cosa le cozze vanno pulite, in ogni caso.
Quindi si comincerà sciacquandole bene, scartando eventualmente quelle rotte, e lasciandole poi a bagno in acqua fredda con un pugno di sale per un paio d'ore.

Trascorso questo tempo andranno nuovamente sciacquate in acqua corrente.

Qui si può vedere in dettaglio la pulizia e preparazione delle cozze

Sgocciolarle bene e metterle in una pentola che le contenga comodamente con mezzo spicchio d'aglio, metà del prezzemolo (il resto servirà poi) e il vino bianco.

Farle cuocere a pentola chiusa e a fuoco vivace finché non saranno tutte aperte:
basterà meno d'una decina di minuti.

Togliere, scolandole bene, le cozze dalla pentola e filtrare con cura il liquido rimasto.
Quindi riservarlo per la preparazione finale

Sgusciarne una metà tenendone solo i frutti: occuperanno poi meno spazio in padella e faciliteranno i commensali.

Tagliare a dadolini il pomodoro e tenerlo da parte (la quantità va secondo il gusto: io li uso con molta discrezione...) ;
preparare il trito di aglio e prezzemolo e metterlo a soffriggere quando si butta la pasta.

Aggiungere le cozze appena si sprigiona l'aroma dell'aglio (non deve assolutamente cominciare a scurirsi - o peggio bruciare) e farle insaporire a fuoco medio alto.

Aggiungere il liquido delle cozze, riservato prima e ben filtrato, portare la fiamma a fuoco vivo e, un minuto prima di scolare la pasta, aggiungere il pomodoro fresco a dadolini.

Scolare gli spaghetti e versarli direttamente in padella proseguendo la cottura sempre a fuoco vivo e mescolando, per un paio di minuti; potranno così assorbire tutti gli aromi del condimento.

Guarnire con del prezzemolo spezzettato, mescolare rapidamente e togliere dal fuoco.

Portare in tavola e servire direttamente dalla padella; guarnire poi ogni piatto con le cozze eventualmente rimaste in padella.

Buon appetito!

 

SUGGERIMENTI E NOTE:

Annunci Google

<

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna