Spaghetti al ragù di passera

Spaghetti al ragù di passera 

Ecco una ricetta per una cenetta a due, saporita ma delicata.

Senza nulla togliere al fatto che può essere preparata per un pranzo con gli amici in cui si vuol presentare un insieme di sapori e colori differenti che si completano a vicenda.

Il tocco finale, dato dai pomodorini confit, dona un gusto speciale al piatto.

E proprio i pomodorini sono forse l'unico passaggio che richiede un po' di preparazione in anticipo in una ricetta altrimenti semplice da preparare.

Se poi è uno di quei giorni in cui si vuol fare tutto senza fatica...
code di gambero surgelate, filetti d'acciuga sott'olio e pomodorini freschi saltati un paio di minuti col resto degli ingredienti prima di aggiungere gli spaghetti alla padella!

E ora, cominciando come sempre dagli ingredienti, iniziamo a cucinare!

Ingredienti, per due persone:

spaghetti

g.

160

filetti di passera

g.

140

code di gambero

g.

60

filetti acciuga

pz.

2

pomodorini confit

olio EVO

CT.

1

verdure per soffritto

CT.

1

aglio

spicchi

1

vino bianco

CT.

2

Preparazione:

Annunci Google

<

Dissalare e sfilettare un'acciuga sotto sale, ricavarne due filetti.

Tagliare a dadi i filetti di passera.

Pulire i gamberi e ricavarne cinque o sei code; tagliarle in due o tre parti.

Mettere a bollire l'acqua per la pasta.

Fare rosolare in una padella antiaderente l'olio d'oliva con le verdure da soffritto tritate (magari quelle della scorta preparata in anticipo...), i filetti d'acciuga e lo spicchio d'aglio tritato finissimo (o, meglio ancora, spremuto).

Lasciar cuocere alcuni minuti e passare rapidamente nel mixer.

 Buttare la pasta e contemporaneamente rimettere la base di trito in padella, aggiungere i dadi di passera e farli colorare bene.

Aggiungere i gamberi e farli saltare brevemente.

Bagnare col vino bianco, farlo asciugare a fuoco vivo e, subito prima di versare la pasta, i pomodorini confit.

Versare la pasta nella padella e fare insaporire il tutto in padella per un paio di minuti a fuoco vivo.

Distribuire nei piatti disponendo il condimento eventualmente rimasto in padella sopra gli spaghetti.

Portare in tavola completando per finire con un filo d'olio EVO in ogni piatto.

Buon appetito!

SUGGERIMENTI E NOTE:

Annunci Google

<

I vostri commenti son benvenuti!
Lasciateli nel modulo a fondo pagina:

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna