itende

Print Friendly, PDF & Email

Tagliatelle ai funghi 

Le tagliatelle ai funghi!

 Le tagliatelle coi funghi, in tavola, son sempre gradite e spazzolate con entusiasmo.

Le chiamo, volutamente, ai funghi senza specificare quali… perché, qualunque tipo di funghi si voglia utilizzare, la riuscita è sempre garantita.

È un piatto di pasta dalle mille varianti ma sempre di grande effetto, sia di aspetto che di sapore.

Chiaramente i funghi possono essere dei semplici champignons (una spolverata di ritagli di porcini secchi li nobiliterà quanto basta) oppure dei cardoncelli, dei finferli o ancora, se si ha fretta, un misto di quelli che si trovano, già puliti e tagliati, al supermercato.

Per questa preparazione io preferisco le tagliatelle ma vanno bene anche altri formati; l’importante è che assorbano bene il condimento.

Ora, cominciando come sempre dagli ingredienti, iniziamo a cucinare!

Ingredienti, per due porzioni:

tagliatelle

g.

160

funghi

g.

250

cipolla

pz.

1

aglio

spicchio

1

prezzemolo

mazzetto

1

olio EVO

QB.

sale e pepe

QB.

vino bianco

CT.

2

yogurt greco (opzionale)

QB.

Preparazione:

Annunci Google

Affettare la cipolla, i funghi e il prezzemolo. Quindi appassire la cipolla in padella con olio d’oliva e uno spicchio d’aglio pelato.

Appassita la cipolla, togliere lo spicchio d’aglio e, mentre si porta a ebollizione l’acqua per la pasta, aggiungere i funghi portandoli a cottura aggiungendo, se asciugassero molto, poco vino bianco.

Aggiustare di sale e pepe e completare con metà del prezzemolo.

(piccola variante… a volte, per dare una maggiore cremosità e sapore alla salsa aggiungo uno o due CT. di yogurt greco; mai però se uso dei porcini: son già saporiti per conto proprio!)

Nel frattempo, cuocere le tagliatelle in acqua bollente.

Scolare la pasta senza asciugarla troppo (o tenendo da parte un po’ dell’acqua di cottura) e versarla nella padella con il condimento portando la fiamma a fuoco vivace.

 

Mescolare un paio di minuti e, se asciugasse troppo, aggiungere un po’ dell’acqua di cottura: il piatto deve avere (anche senza l’aggiunta di yogurt) una lieve consistenza cremosa.

Togliere dal fuoco, completare col resto del prezzemolo e portare in tavola servendo direttamente dalla padella ai piatti.

Nel caso di funghi non particolarmente saporiti… l’aggiunta di una bella spolverata di parmigiano è lecita; ma preferisco lasciare a ogni commensale la scelta finale…

Buon appetito!

SUGGERIMENTI E NOTE:

Annunci Google

I vostri commenti son benvenuti!
Lasciateli nella mia pagina di Facebook o nel modulo a fondo pagina:

Add comment

Vi piace questo sito?

Qui potete contribuire a migliorarlo